Scende a 39 dollari il futures sul greggio

I prodotti petroliferi stanno perdendo terreno allontanandosi dal minimo di 6 anni e mezzo.

Il greggio è stato sostenuto dai segnali di buona salute dell’economia americana e dai dati di recupero dei mercati azionari, una notizia che potrebbe interessare chi investe nel trading online.

Questo per dirvi che dopo otto settimane consecutive di segno meno questa settimana si è riusciti ad andare in positivo.

Oltre questo le dichiarazioni di force mejeure da parte della Shell riguardanti il complesso nigeriano di Bonny Light causa perdita e furto hanno sostenuto le quotazioni.

Intanto i paesi produttori stanno mettendo in campo delle manovre atte ad arginare il crollo dei prezzi.

Secondo quanto scritto dal Wall Street Journal, sembrerebbe che il Venezuela avrebbe contattato gli altri paesi facenti parte dell’Opec spingendo tutti ad organizzare un incontro con la Russia per cercare di studiare i piani di produzione più idonei per rilanciare le quotazioni.

I Futures sulle consegne di Brent si trovano a 49,43 dollari il barile, il contratto di riferimento sul greggio leggero USA scende di 0,48 dollari il barile.