Peggiora la nostra Piazza Affari

Il benchmark della nostra Piazza Affari aumenta la corsa al ribasso nel corso di questa mattinata di contrattazioni con il valore del derivato relativo che ha oltrepassato il supporto chiave posto a 16.750-16.700 punti e tutto questo a causa della frenata inesorabile di Generali e di altri finanziari intorno a lui.

Verso mezza mattinata le blue chip perdevano l’1,6% mentre il FTSEurofirst 300 cala dello 0,5%.

Voci di corridoio mormorano che il crollo della compagnia triestina sia dovuto alla paura che il titolo possa essere escluso dallo Stoxx in occasione della prossima revisione dell’indice.

Sono in calo anche i titoli bancari con tutto il settore che perde circa 3 punti percentuale, in mezzo a tutta questa negatività Telecom Italia cammina in controtendenza facendo segnare un leggero rialzo.